Chat with us, powered by LiveChat

Aspetti Legali

È ormai risaputo che navigare su un’imbarcazione a prestazioni elevate costituisce uno dei lavori più pericolosi in tempo di pace.

Come è dimostrato dagli studi di settore, questa professione causa più lesioni di qualsiasi altra.

Le parti del corpo più colpite sono la colonna vertebrale a livello lombare, il collo e le ginocchia.

È su questi presupposti che la Commissione e il Parlamento Europeo hanno emanato norme molto severe sui valori limite di esposizione.

Alcuni operatori europei (p.es. KNRM in Olanda, la Difesa britannica e la Guardia Costiera svedese) hanno compreso, già diversi anni fa, che il costo per le lesioni dell’equipaggio è tale da rendere inconcepibile il mancato ricorso alle migliori condizioni di lavoro possibili.

Proteggere gli equipaggi dal rischio di lesioni è la via più saggia da seguire, sia per reclutare volontari che per tenere in esercizio gli operatori professionisti.